domenica

Il roseto Garlant - Fabiani

A maggio la rosa si fa amare e fa niente se io ne ho solo una - ancora senza nome - fa niente se non le conosco affatto e, ammettiamolo, fa niente se sono fiori esigenti fino all'antipatia, a maggio capisco perchè la loro bellezza miete vittime, conquista cuori e schiavizza collezionisti.


Fiore romantico per eccellenza, lui - Valentino Fabiani - regala a lei - Eleonora Garlant - 30 rose antiche in occasione del loro trentesimo anniversario di matrimonio. 


Noi ci saremmo accontentati loro, invece, non si sono fermati, e in pochi anni


hanno creato un roseto specialissimo,


che accoglie 1600 rose antiche e antichissime,


alcune delle quali recuperate fin nei cimiteri e nei giardini abbandonati di mezzo mondo


Questo roseto è bellissimo e molto particolare


perchè è ben suddiviso e progettato con gusto e con razionalità


coltivato senza l'uso di sostanze chimiche - anche il diserbo è manuale -


non ha la freddezza di altri roseti visitati, ma possiede il calore della casa unito alla ricerca della specialista e alla concretezza dell'orto.


In fondo questa è una storia italiana incredibile ed esemplare: i Garlant Fabiani ricevono migliaia di visite da ogni parte del globo nel loro giardino di casa e senza il sostegno, o l'organizzazione, di alcuna istituzione.


E' una storia di amanti


amanti fra loro, della natura, della conoscenza e della condivisione.


L'ingresso è libero, basta chiamarli o presentarsi i fine settimana di maggio e giugno, per essere accolti con garbo e competenza, come è accaduto a me.


Io davvero non so niente di rose, ma quelle arrampicate rosa sugli alberi mi hanno ispirata tanto e


la sapiente suddivisione di questo ettaro di terra mi ha fatto venire qualche idea. 


Il roseto G-F si trova in Friuli, ad ARTEGNA, in via Vicenza 5 (chiama l'ufficio del turismo per informazioni 3456454855)


Se non riesci a passare da Artegna nei prossimi due mesi guarda questo


oppure leggi "Sulle tracce di una rosa perduta" di Andrea Robilant, e se non lo farai tu, lo farò io, e ne riparleremo più avanti, in un altro post. Questo è certo ...


Ah ... ci sono anche un raro albero dei fazzoletti  "Davidia involucrata", una piccola collezione di iris e di ortensie e un ospedale delle rose. Ma quello è piccolo. Per fortuna.


7 commenti

  1. Bellissimo posto da visitare quando riuscirò a convincere qualcuno a farmi compagnia( ardua impresa nella mia famiglia:( ).... Laura ad Allau c'è la salicornia,se si potresti fotografarla per me? Grazie,ciao . Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse c'è sulle dune. Ci farò caso. Spero di sì. Dobbiamo aspettare qualche settimana poi sarò lieta di cercarla 😉

      Elimina
  2. Una bella storia d'amore contornata da tanta meraviglia.

    RispondiElimina
  3. Le rose non sono poi così esigenti, però è fondamentale l'impianto, spesso c'è chi si ostina a tenerle in esposizioni poco soleggiate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dovrei avere problemi a riguardo.

      Elimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© R.S.
Maira Gall